A PESCA CON LA PARA-GRIZZLY


by Walter Luzi

welcome

Estate, Ascoli Piceno ARS Tronto sotto al circolo Morelli , qui il Tronto dopo un bel tratto in regolare discesa , con alcune buche e correntine più o meno veloci , rallenta verso un bellissimo costone roccioso e curva per continuare il suo cammino verso il mare .

Pesco con canna in bamboo 7’ coda 4 , la mia Mangusta costruita con l’aiuto di Gabriele .wlcave Pesco a ridosso del costone roccioso con artificiali di piccole effimere , iniziano a bollare dei cavedani veramente interessanti , vedendo però che questi disdegnano l’ artificiale che poco prima mi aveva permesso la cattura di alcune trote prendo e modifico il tip .
wlguadino
Stacco il tip del 14 lo doppio attorcigliandolo su se stesso e lo attacco al finale , con me c’è Matteo che curioso mi domanda perché questa modifica , completo la montatura attaccando allo spezzone doppio del 14 un tip del 10 poco più lungo di un metro e rispondo a Matteo che lo spezzone doppiato del 14 mi farà da ammortizzatore e il 10 mi permetterà di utilizzare nel migliore dei modi una delle mie piccole para-grizzly.CIMG7868
Monto una para-grizzly su amo 18 , alcuni falsi lanci e riesco a prendere il filo di corrente giusto , l’artificiale scompare in un’impercettibile bollata , ferro è veramente grande , il tip viene messo a dura prova , spero che l’espediente dello spezzone ritorto funzioni .
Contrasto con attenzione la difesa del pesce cercando di non dargli troppa coda , certo che la canna in bamboo fa la sua parte egregiamente e dopo alcuni minuti riesco a portare il cavedano nel guadino .wlcav
Caspita veramente un bel pesce , slamo e rilascio direttamente dal guadino .

A presto, Walter Luzi